×

Messaggio

EU e-Privacy Directive

This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

View e-Privacy Directive Documents

You have declined cookies. This decision can be reversed.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Questa sezione è dedicata al comportamento del furetto: parleremo dei morsi e del comportamento in generale.

Ricordate però che ogni furetto impara a comunicare ed interagire con voi in modo differente, non ci sono vere e proprie linee guida, ma solo suggerimenti su come poter interpretare i vari comportamenti e alcuni possibili modi di comprenderli ed eventualmente correggerli.

- Non posso dare nessuna garanzia sui risultati, molto dipende dal tempo, la pazienza e la costanza.
- Preparatevi a ricevere dei morsi all'inizio, più o meno forti.
- Mettete in conto che con un po' di fortuna bastano settimane, a volte mesi ma in alcuni casi anche anni.
- Alcuni furetti non mordono il proprietario ma il resto della famiglia e gli sconosciuti sì e potrebbero morderli per tutta la vita.

I furetti Italiani ed Europei di allevamento sono molto diversi come indole dai furetti Americani.

La farm americana si chiama Marshall. Erano "particolarmente tranquilli" e per fortuna ora ne è vietata l'importazione in Italia, sono finiti i "viaggi della speranza" nelle stive degli aerei.. non tutti i piccoli sopravvivono a tali viaggi.
Se volete sapere qualcosa in più su questa azienda vi invito a fare ricerche su internet per farvi un'idea del perchè sono contenta che abbiano bloccato le importazioni.
Questi furetti escono dalla fabbrica sterilizzati chirurgicamente e deghiandolati (operazioni inutili e dannose per la loro salute a venire) per cui non esiste una razza o colorazione o altro Marshall come vogliono far credere alcuni negozianti e allevatori imbroglioni.
La sterilizzazione è necessaria ma và fatta chimicamente agli inizi del calore.

Questo ve lo dico perchè chi ha avuto un furetto della Marshall non sà cosa vuol dire avere un furetto normale e non ha idea di quanto forte possono mordere i furetti.
Io vi parlo da persona che ha avuto sia Marshall in passato, sia furetti di allevamento, sia furetti recuperati.

Chiariamo un punto: il cane ha bisogno di un capobranco autorevole per essere equilibrato, il gatto ha riconoscenza per il cibo, affetto, ma è indipendente, il furetto ha BISOGNO di un AMICO che diventerà il suo punto di riferimento, il rapporto è basato esclusivamente sulla fiducia reciproca e per conquistarla ci vuole tempo e pazienza. Ogni furetto è diverso e imparerà a comunicare con voi in modo differente.
Il comportamento del furetto è simile a quello di un bambino piccolo e così resterà per tutta la sua vita.
NON PICCHIATE MAI IL FURETTO
NON DATEGLI COLPETTI SUL NASO E' PERICOLOSO
ATTENTI A NON FARGLI MALE ACCIDENTALMENTE (schiacciargli una zampa, la coda)
il furetto sopratutto nelle prime settimane associa il dolore alla cattiveria e quindi si difenderà con tutte le sue forze e non si fiderà di voi!

Perchè il furetto morde?

Il furetto può mordere molto forte, cerchiamo di capire i perchè di questo comportamento e di imparare a comunicare con lui in maniera da conquistare la sua fiducia e insegnargli che i morsi a noi fanno male e non vanno bene.
Le motivazioni per cui morde possono essere molto varie, illustriamone alcune:
per giocare, per comunicare, per ottenere qualcosa, perchè è offeso, per paura, perchè è infastidito, per difendersi, perchè ha fame, perchè non stà bene,.

Prepariamoci ai nostri primi approcci con il nostro amico furetto indossando ciabatte o scarpe chiuse, con calze di cotone o spugna ( i collant attirano spesso morsi), pantaloni lunghi, maglie almeno a mezza manica non scollate. Le parti molli del nostro corpo li attirano molto.
Non pretendete di prenderlo in braccio e coccolarlo da subito, non avvicinatelo al viso (labbra, naso, orecchie e decoltè sono a rischio).
Premutevi di premietti adatti a lui, buste di plastica rumorose sul pavimento, cannette per gatti, pupazzi adatti, scatole di cartone con dei buchi e altre idee le trovate nella sezione apposita.
Esiste anche una piccola percentuale di furetti particolarmente docili di carattere e se l'allevatore ha fatto un buon lavoro si riesce a stabilire un bel rapporto  anche in poche settimane,
ma ci vogliono un po' di circostanze fortuite: furetto di indole mite, allevatore bravissimo, stare subito simpatici al furetto che vi sceglie come umano amico.
Io consiglio sempre di andare direttamente in allevamento e farvi scegliere dal furetto piuttosto che fare una scelta per colore da una foto, spesso si viene scelti da furetti che con l'allevatore stesso erano monelli, ma poi a casa con voi si comportano diversamente, mentre altri che erano bravissimi, magari con voi non ci vogliono venire e si comportano di conseguenza.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Meglio prendere un furetto quando avete almeno un paio di settimane a disposizione di ferie in modo da poter stabilire un primo rapporto. Ricordate però di cercare di abituarlo già ai vostri orari lavorativi, altrimenti ne soffrirebbe dei cambiamenti.
Si abitua a dormire quando voi non siete in casa a patto che la mattina lo facciate giocare almeno un'oretta prima di uscire e che la sera gli dedichiate molto tempo. Se state lontani più di 8/9 ore continuative da casa è meglio non prenderlo. E' vero che 2 magari possono farsi compagnia, ma se state fuori così tanto tempo ne soffrirebbero in ogni caso, per cui evitate.

Appena arrivato a casa aprite il trasportino nello spazio a lui dedicato, dove avrete provveduto a preparare cibo e acqua, dategli un premietto (ma state attenti perchè se è cucciolo potrebbe masticarvi anche le dita per sbaglio sentendo l'odore di qualcosa di buono, per cui scegliete un premietto che vi permetta di avere le mani in sicurezza e poi lavatele), lasciate il nuovo membro della famiglia libero di esplorare i suoi nuovi spazi ovviamente messi in sicurezza prima del suo arrivo.
Osservate il suo comportamento, sicuramente scerglierà un angolo dove fare i suoi bisogni, abbiate pazienza, piano piano lo abituerete alla lettiera o ai panni igenici di cotone pressato (non imbottiti).
Inizierà ad annusare in giro incuriosito, se è un furetto "timido o poco socializzato" scatterà per ogni rumore o spostamento per cui è in allerta e ha paura, non si fida, tenetene conto, non spaventatelo e non cercate di prenderlo in braccio o di accarezzarlo sopratutto se comincia a fare un versetto gutturale "potpotpotpotpot" ravvicinato simile a una caffettiera.
Se invece ha un carattere fiducioso potrebbe mettersi a correre e saltellare come se stesse facendo una danza e in alcuni casi farà anche "pot pot" a intervalli, ciò vuol dire che è contento della nuova casa e che vuole giocare.


Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

I furetti giocano tra loro mordendosi molto forte sul coppino ( un misto di gioco e lotta), del resto hanno la pelle molto dura per cui per loro non è così tanto doloroso come può esserlo per noi.
Spesso succede che quando si comincia a giocare con lui, lo vedete saltellare avanti e indietro, correre verso di voi e poi prendere a bocca piena la prima cosa che gli capita del vostro corpo, di solito sono le mani e i polsi. Stringerà molto forte, convinto di poter giocare con voi come se avesse di fronte un enorme furetto bipede.
Per questo motivo è consigliabile non agitare le mani perchè lo eccitate sempre di più e penserà di poterci giocare liberamente, usate invece i giochini per distrarre la sua attenzione dalle vostre parti del corpo.
Una volta che avrà esplorato, e l'avrete fatto giocare fino allo stremo (possono volerci anche 2 ore), aspettate che vada a dormire e poi provate ad accarezzarlo. Se scatta e cerca di mordere lasciate perdere, riprovate la volta successiva.
Per qualche giorno continuate in questo modo, mettete nella sua cuccia dei panni con il vostro odore, ma state attenti che non mastichi i tessuti (sopratutto se sono cuccioli lo fanno, poi quasi tutti perdono il vizio), poi fatelo giocare per almeno 2 ore la mattina e 2 ore la sera, lasciate che si abitui a voi e poi potrete provare ad accarezzarlo da sveglio e anche a giocare usando le mani, ma non sovraeccitatelo, perchè poi non si controlla.

COME EDUCARLO A NON MORDERE:

- I furetti per esprimere fastidio tra di loro usano un suono che assomiglia a un soffio gutturale, una specie di SHHHHH.
Noi dobbiamo imparare a fare questo rumore che funziona per molti furetti come segno di avviso che non ci piace quello che fanno è un modo di dirsi che stanno esagerando.
Al primo morso che provano a dare fate subito questo rumore SHHHHH (fatelo anche se il morso non è forte perchè poi loro tastano quanto possono mordere forte e se noi non li educhiamo subito si spingono oltre).
Se il furetto molla subito e vi guarda, bene, vuol dire che ha percepito che qualcosa ci dà fastidio.
- Se non molla la presa, usate indice e pollice alla base della mascella, fate piano, dovete agire tipo leva un dito a desta e uno a sinistra come se voleste mettergliele in bocca, sarà costretto ad aprire  le fauci, siate poi lesti a tirare via le mani, nel frattempo fate il SHHHHH e appena ha mollato dite un NO! secco e a voce alta.
- Se ritenta il morso, ignoratelo oppure allontanatevi e privatelo della compagnia e del gioco per qualche minuto, poi riprovate.
Dovrete ripetere queste operazioni moltissime volte, anche 20 di fila per più giorni consecutivi e in vari momenti della giornata.
- Non cercate di tirare via la mano quando ce l'ha in bocca, vi fate solo più male.
- Se il furetto è particolarmente testardo può essere d'aiuto anche tenere sottomano uno spruzzino con dell'acqua, spruzzatela sul musino intanto che fate SHHHHH.
- Altro metodo utilizzato è fare degli urletti acuti tipo quelli che fanno tra di loro per intimidire o quando esagerano a mordersi, per far capire che stanno esagerando e che è doloroso. (Alcuni furetti si divertono con o spruzzino e lo prendono come un gioco molto divertente)
Ovviamente gli urletti vanno fatti appena appoggia i denti, in modo da prevenire un eventuale morso forte.
- Non distraetelo con i premietti, potrebbe associare che se morde gli arriva una cosa buona e poi è difficile correggerlo.
- Alcune persone, quando mordono li chiudono in gabbia per 2 o 3 minuti (se lo fate per più tempo poi non associa più che è perchè ha morso).
A me personalmente non piace come metodo perchè alcuni furetti si innervosiscono di più.
Io preferisco il metodo di ignorarli per qualche minuto privandoli del divertimento.
Con la dolcezza, il tempo e i premietti si riesce a conquistarli, non fate guerre inutili e controproducenti.

PRESA CORRETTA ANTI MORSO

Nelle foto potete vedere come prendere CORRETTAMENTE un furetto impedendogli di mordere senza stressarlo. Mano sotto al torace, indice da un lato del collo e medio dall'altra a formare una V le altre dita passano sotto le zampe anteriori.
Con l'altra mano tenete sempre il sedere del furettino, non và bene per la spina dorsale lasciarlo a penzoloni.

PRESA PER IL COPPINO (Da evitare il più possibile)

NON PRENDETELO PER IL COPPINO! Girava voce che fosse il sistema con cui mamma furetto faceva capire che sbagliava, ma E' UNA LEGGENDA METROPOLITANA.
La verità è che prenderlo per il coppino mentre morde è visto come un attacco da parte vostra, per cui la reazione è che morderà molto molto più forte!

Potete fare una prova quando morde: prima gli fate aprire la bocca e mollare la presa, poi tentate la presa per il coppino, se il furetto si immobilizza e sbadiglia gli dite un NO secco e lo rimettete giù.
Tenete sempre una mano sotto al sederino del furetto, non lasciatelo penzoloni.

Se il furetto si agita, cerca di mordere, vi attacca non appena lo mollate, LASCIATE PERDERE, usate altri metodi.
Lo sbadiglio è un riflesso incondizionato o sintomo di resa (ancora non è chiaro), fatto stà che alcuni furetti capiscono che hanno fatto qualcosa di sbagliato, ma non è così per tutti, ci sono furetti che imparano che sbadigliare vuol dire essere liberati e poi mordono lo stesso.
Quando lo prende un veterinario esperto (per auscultarlo o se si rende necessario per altri motivi) è diverso perchè il furetto si trova in ambiente nuovo, con odori particolari, per cui è già intimido. Inoltre il veterinario sà effettuare la presa nel modo corretto.

Molto spesso è comunque inutile la presa per il coppino perchè per tenere tranquilli la maggior parte dei furetti durante le visite, i vaccini e l'applicazione dell'impianto basta un tubetto di multivit, da dosare sapientemente per non fargliene ingerire troppo, questo piccolo escamotage funziona come distrazione e antistress.
Se l'allevatore è riuscito ad abituarli alla presa per il coppino umana come gesto non pericoloso e di calma, allora è diverso, ma sono pochissimi quelli che riescono a fare questa cosa, per cui evitate.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Il furetto che morde per farti male è un furetto traumatizzato, poco socializzato e che è stato trattato nel modo sbagliato e questo lo porta ad attaccare chiunque per primo, anche se voi non gli fate nulla, il furetto si difende preventivamente.
I furetti non mordono perchè sono cattivi.

Quando prendete un furetto abbiate sempre la pazienza di lasciarlo ambientare e non pretendete di prenderlo subito in braccio.



Cerchiamo di capire quali sono le cose sbagliate che portano il furetto a non avere fiducia nell'uomo o a sentirsi autorizzato a mordere forte:

  • avere una gabbia troppo piccola
  • tenere il furetto troppe ore rinchiuso in gabbia (anche se grande)
  • usare un guanto robusto per farlo giocare, in alcuni casi può essere utilizzato per prendere il furetto, anche se ci sono dei metodi migliori, come spiegato nel precedente articolo. Il guanto però non deve diventare un gioco, non lasciate che lo morda forte in continuazione, perchè poi insegnargli che non si fà con le mani nude diventa difficile.
  • far del male al furetto (picchiarlo, schiacciargli accidentalmente una zampa, la coda, fare qualcosa che gli causa dolore tipo stringerlo troppo o lasciarlo cadere se sta in braccio, fargli prendere uno spavento, essere morso da un altro animale tipo cane, essere morso da un furetto molto aggressivo, avere paura di lui e quindi trasmettere diffidenza)
  • prendere il furetto per il coppino in modo errato, troppo spesso e con rabbia o nervosismo (tipo quando morde da far male, mai prenderlo per il coppino perchè per lui è un attacco e morderebbe più forte). Il furetto sente il nostro stato d'animo e reagisce di conseguenza.
    La presa per il coppino và effettuata nel modo corretto e con estrema calma in modo da tramettere tranquillità e non agitazione, in questo modo si cerca di fargli capire che è una cosa innoqua e si rivela utile in alcuni casi dal veterinario.
  • prendere il furetto per il coppino senza motivo squotendolo o lanciandolo.
  • essere morso forte a sangue da un furetto dominante in continuazione senza che noi interveniamo. Va bene lasciar fare a loro, ma quando si porta un elemento nuovo in casa, dobbiamo essere noi il "capo furetto" e comportarci di conseguenza, sedando le risse e impedendo che si facciano male.
  • l'allevatore ha lasciato i cuccioli crescere senza socializzare con loro.
  • l'allevatore ha tenuto troppi furetti in uno spazio ristretto, alimentando la lotta per acqua e cibo, inoltre il gioco dei cuccioli, invece di essere educativo, diventa una vera e propria lotta essendo stressati e nervosi per il poco spazio e i troppi inquilini che cercano di predominare sugli altri, questo porta i piccoli a mordersi molto forte tra di loro e ad entrare sempre in competizione, questi furetti non sanno giocare ma solo farsi male, infatti di solito, sono pieni di croste sul coppino e ci vogliono mesi perchè imparino a giocare senza farsi i buchi. Questo comporta un problema, oltre che per noi umani, anche per l'inserimento con altri furetti che abbiamo già in casa e che sono più socializzati.

Come riconoscere se il furetto ha un problema o se è solo poco socializzato nel gioco e deve imparare:
Nell'articolo precedente abbiamo spiegato come riconoscere il morso (più o meno forte) finalizzato al gioco del furetto (QUANDO IL FURETTO MORDE PER GIOCARE), ora cerchiamo di capire i segni che rivelano le intenzioni non giocose del furetto:

  • il furetto cammina piano, si avvicina lentamente, di solito a testa bassa e all'improvviso vi morde e tira forte.
  • il furetto emette un suono che sembra una pentola di fagioli, continuato senza interruzioni potpotpotpotpotpotpot, se fa così è molto nervoso, non avvicinatevi
  • se lui è sotto un mobile o nascosto in un angolo e voi passate li vicino a portata di bocca, scatta e morde forte, stringe sempre di più, tira e non molla la presa
  • come avvicinate una mano scatta e morde forte (a sangue) senza mollare la presa
  • vi cerca per mordervi, come se volesse scacciarvi, allontanarvi 
  • vi "carica" a testa bassa e poi salta e morde la prima cosa del vostro corpo che gli capita
  • è sempre in allerta e non riposa bene, come sente un rumore scatta ed è pronto a mordervi
  • ho notato personalmente che quando non hanno fiducia, hanno spesso gli occhietti a fessura, di solito quando imparano a fidarsi gli occhietti diventano più a palla (questa è una mia considerazione personale in base alla mia esperienza)

Come comportarsi di fronte a questi comportamenti?
Di fronte ad un furetto con problemi di socializzazione e di fiducia ci vuole tanta, tanta, tanta pazienza e costanza!
Non si può prevedere quanto tempo ci vorrà per conquistare la sua fiducia, possono volerci pochi mesi e può volerci anche più di anno, con molti morsi forti da mettere in conto, morsi che ti trapassano con tutti e quattro i canini, che fanno uscire molto sangue e che sono dolorosissimi, sopratutto nelle parti più molli del nostro corpo.
Innanzi tutto munitevi di premietti, di cannette per gatti, buste di plastica, pupazzi adatti al furetto (non tutti vanno bene, i giochi per cani sono spesso pericolosi tipo quelli in plastica o lattice), asciugamano bello grosso, scatole con i buchi e altri giochi che poi illustreremo in altro articolo.
Dopo aver messo in sicurezza uno spazio adeguato, indossate degli stivali che arrivano al ginocchio o appena sotto e mettete pantaloni pesanti tipo jeans.
Lasciate il furetto libero di esplorare il suo nuovo ambiente, non avvicinatevi e non pretendete di toccarlo, dopo un po' di tempo, osservate il comportamento e provate a dargli un premietto, mettelo a terra in un piattino e lasciate che lo mangi. Non avvicinatevi, restate in un punto a controllare, se lui vi attacca uscite dalla stanza, ma non rinchiudetelo in gabbia.
Continuate così per qualche giorno, senza toccarlo e osservando attentamente il comportamento.
Dopo qualche giorno potete incominciate a provare con i giochi, tipo le cannette per gatti e l'asciugamano (amano farsi trascinare), cercate di capire se reagisce positivamente ai giochi, non toccatelo e non mettete le mani a portata di bocca.
Mettete delle maglie con il vostro odore (indossate) nel punto dove dorme in modo che cominci ad abituarsi all'odore.
Il modo migliore per tentare la prima carezza è quando il furetto dorme, dopo essersi sfrenato per bene. Se scatta per mordere lasciate perdere, potete riprovare dopo un po' di giorni.
Di solito la pasta multivitaminica della gimpet (senza zucchero) è un buon modo di distrarlo, quindi potete provare a tenere il tubetto con una mano e mentre mangia, con molta calma, tentare di fare una carezza con l'altra, ma state sempre pronti ad evitare un morso.
Ci vuole tempo, il furetto si deve ambientare e deve imparare che voi non gli farete del male.
Il giorno che comicerà a saltellare mentre lo fate giocare e fare pot pot a intervalli mentre gioca è stato fatto un passo avanti, ma andateci sempre cauti.
Un agguato saltellando è di solito un agguato di gioco, ma potrebbe non regolarsi con il morso per cui dovete cercare di capire se è cambiato qualcosa nei vostri confronti o se è ancora sfiduciato.
Quando dorme e si lascia accarezzare senza svegliarsi e tentare di mordere è un altro passo avanti, ma ciò non vuol dire che potete prenderlo in braccio e coccolarlo, fate un passo alla volta.
Quando vi sembra che la abbia una certa fiducia in voi, potete comiciare a provare ad accarezzarlo anche da sveglio, fatelo sempre giocare molto, dategli premietti e sperimentate il morso.
Da qui valgono le stesse cose che ho scritto nell'articolo QUANDO IL FURETTO MORDE PER GIOCARE.
Spero tanto che questo articolo possa essere utile a chi ha un furetto problematico, perchè tutti i furetti imparano a fidarsi, di qualsiasi età, ma ci vuole davvero tanto impegno da parte nostra.
Il giorno che verrà in braccio a dormire e che giocherà con le mani senza mordere sarà un giorno davvero speciale!

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Quando arriva il momento del calore, purtroppo alcuni furetti, travolti dallo scompenso ormonale, possono totalmente cambiare modo di comportarsi.
Non avete di fronte Dottor Jekyll e mister Hyde, non avete un animale impazzito, non dovete avere paura, DOVETE invece comprendere il suo disagio e aiutarlo nel miglior modo possibile.

I segni del calore sono: odore più forte, pelo unto di sebo (una sostanza giallognola prodotta dalle ghiandole della pelle), nervosismo, testicoli ingrossati per i maschietti e vulva gonfia per le femminuccie, pipì in giro per casa.

Tenete sotto controllo i testicoli dei maschietti, se quando arriva il periodo del calore ne scende uno solo oppure nessuno, bisogna rivolgersi al veterinario perchè può essere pericoloso, in alcuni casi asportano il testicolo che è rimasto dentro perchè può provocare gravi problemi se inevitabile li tolgono entrambi.

E' IMPORTANTE fare subito l'impianto (sterilizzazione chimica) nelle furette femmine, entro la prima settimana dall'inizio del calore, per evitare di incorrere in iperestrogenismo che può essere mortale. Per i maschietti è meglio metterlo per non fargli passare tutto il calore nervosi e stressati.
L'impianto aiuta il buon funzionamento dei surreni e fa regredire il calore, di conseguenza anche l'odore forte sparisce quasi totalmente.
Non fate deghiandolare i vostri furetti, non serve a niente ed è un operazione che provoca problemi molto seri. Lavare spesso le loro copertine, tenere pulita la lettiera e il posto dove vivono è il modo migliore per non avere problemi di odori. Le ghiandole sotto la coda vengono utilizzate sporadicamente basta passare una salviettina per bambini e passa la paura, areate il locale e dopo poco non sentirete più nulla.
E' importante sapere che è un bene che ogni tanto facciano una puzzetta (sfurettano), perchè se così non fosse le ghiandole sarebbero da far svuotare dal veterinario manualmente ed è un operazione molto dolorosa per il furetto.
Altra cosa importante: durante il calore è SBAGLIATO fare continuamente il bagno al furetto, gli create solo un FORTE STRESS per riprodurre velocemente il sebo tolto con il lavaggio e l'odore torna più forte di prima.

Due cose che possono succedere durante il calore e subito dopo l'impianto:
- forte aggressività (maschi e femmine)
- gravidanza isterica nelle femmine.

Partiamo dalla forte aggressività: il vostro furetto all'improvviso morde forte, a sangue e cerca di trascinarvi in giro per casa, vuole accoppiarsi con voi, si arrabbia e non molla la presa. Morde tutti i componenti della famiglia e gli animali con cui fino al giorno primo ha giocato pacificamente.
Cosa dovete fare? NIENTE! Dopo aver messo l'impianto dovete avere TANTA PAZIENZA, aspettare che faccia effetto e intanto, se è il caso, tenete il vostro furetto separato dagli altri componenti della famiglia, non stressatelo, fatelo giocare senza dargli le mani o altre parti del corpo, cercate di accarezzarlo quando è tranquillo e aspettate pazientemente che passino almeno 3/4 settimane.
NON sgridate, ne punite il vostro piccolo amico! NON E' COLPA SUA! Lui sta male, ha gli ormoni impazziti, deve solo stare tranquillo.

Piccolo consiglio: non aspettate troppo, quando inizia il calore portatelo subito dal veterinario, più tempo passa e più è facile che diventi aggressivo. RIFIUTATE la sterilizzazione chirurgica a meno che non ci siano motivi gravi di patologie in corso per cui è inevitabile, vi ricordo che predispone al tumore surrenale. Se vi viene proposta, salutate il veterinario e cercate un altro professionista più aggiornato.

Gravidanza isterica: la furettina pensa di avere i cuccioli per cui se sceglie un membro della famiglia come "figlio", cercherà di portarselo nella tana, per proteggerlo e difenderlo da tutto e tutti. Per un mesetto vi sarà costantemente addosso e vi morderà per trascinarvi, vi leccherà per pulirvi e non vi lascerà tranquilli un minuto. Ovviamente morderà fortissimo tutti quelli che per lei possono essere un potenziale pericolo per la prole, umani e animali compresi. Ci sono furette che hanno aggredito cani e gatti alla gola, con l'intento di eliminare letteralmente il predatore! Tenete presente che magari fino al giorno prima ci hanno giocato e dormito insieme. 
Se sceglie di avere dei pupazzi per cuccioli anche voi potreste diventare un pericolo nella sua testa, per cui lasciatela in pace e non forzate coccole o altro, per evitare di prendere dei sonori e molto dolorosi morsi!
Ripeto: non aspettate, ai primi segni del calore portate subito la vostra furetta, più tempo passa e più si rischia l'iperestrogenismo e ulteriori brutte complicazioni.

Ricapitolando tutto: ai primi segni del calore del furetto andate dal veterinario, lasciate in pace e tranquillità i vostri furetti e non spaventatevi se cambiano improvvisamente modo di comportarsi. Abbiate pazienza e lasciate che passino almeno 3 o 4 settimane dal momento dell'impianto, piano piano il vostro furetto tornerà ad essere quello che era prima.
Tenete bene d'occhio il suo modo di comportarsi in modo da evitare incidenti con gli altri membri della famiglia, pelosi e umani. Non forzate la mano, non sgridate il furetto, fatelo giocare separato dagli altri e non pretendete di prenderlo in braccio e coccolarlo. Abbiate fede, il calore passa.

IMPORTANTE: se dopo 4/6 di settimane i testicoli o la vulva non accennano sgonfiarsi, l'odore non diminuisce, il pelo rimane sempre unto di sebo, tornate dal veterinario per fare una valutazione! In alcuni soggetti ci mette più tempo a fare effetto o alla peggio qualcosa non ha funzionato.
C'è la possibilità che l'impianto sia uscito subito dopo essere stato messo, oppure che sia difettoso! In tal caso ne verrà messo un altro.