×

Messaggio

EU e-Privacy Directive

This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

View e-Privacy Directive Documents

You have declined cookies. This decision can be reversed.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Mettere la pettorina al furetto può risultare difficile le prime volte, vi consiglio di distrarlo con qualcosa di molto buono, tipo un premietto. (per es. multivit Gimpet)

La pettorina ad H (clicca per vedere un esempio)

E' comoda ma dipende molto dalla conformazione del furetto, alcuni riescono a sfilarsela in un lampo, non bisogna lasciarla molle, però non và bene neanche strigere troppo, ci vuole la misura giusta e se il furetto è molto minuto, forse è meglio pensare a quella ad 8. Meglio magari fare prima le prove in un luogo sicuro, in cui potete prenderlo se dovesse scappare.
Non bisogna però mai lasciare il furetto da solo con la pettorina, senza controllo, nemmeno nel trasportino e vi spiego perchè:
a volte, i furetti riescono strusciandosi, a far passare la parte di pettorina che gira intorno al collo (freccia rossa), sotto le zampe anteriori, e la mandano insieme alla parte che cinge il torace (freccia gialla.
In questo modo vanno a stringersi il torace e cercando di liberarsi la spingono sempre più giù, andando così a premere sugli organi interni. La pettorina si blocca stringendo in modo molto doloroso il povero furetto, che a quel punto sentirà molto dolore e si agiterà ancora di più, piangendo e facendosi sempre più male!
Altra cosa da non fare durante la passeggiata con il guinzaglio, è di trovarsi di fronte al vostro furetto, viso a muso. Perchè se incomincia ad andare in retromarcia, (tirare indietro guardando verso di voi) la pettorina se la sfila, è matematico! (in foto: Damar di Giulia)
Per cui, cercate di essere sempre alle spalle del vostro furetto durante le uscite e se lui prova quel movimento (prima o poi lo fanno tutti), siate veloci a passargli dietro le spalle, non tirate mai il guinzaglio quando ingrana la retro, perchè al 99% ottenete di sfilargli la pettorina.
Se il furetto persiste a fare la retro, prendelo in braccio e riprovate in un altro punto.
Se si agita troppo o dà segni di nervosismo o paura, prendetelo in braccio e riprovate in un altro momento.
Attenzione che loro camminando si strusciano, per cui state sempre all'erta che si impiglino da qualche parte.

La pettorina ad 8 (clicca per vedere)

Sembra essere abbastanza "sicura" per i furetti, ma mai fidarsi troppo. La pecca di questa pettorina è che è poco spessa e sembra meno comoda per il furetto rispetto a quella ad H, ma anche qui, tutto dipende dalle dimensioni del pelosetto.
All'inizio risulta un po' macchiavellico metterla al nostro furetto, ma una volta capito, è piuttosto semplice, sotto la pancia del furetto deve risultare una X (in foto la vedete morbida perchè la furettina (Violet di Virginia) stava dormendo ed era rilassata) e sopra cinge il collo e il torace con l'attacco verso la parte della coda e non verso il muso.
Un'altra pecca di questa pettorina è che tra il punto in cui tocca la schiena del furetto e l'effettivo aggancio del guinzaglio, ci saranno una 15ina di cm buoni, il che comporta che questo pezzo di cordina, che finisce con un anellino da attaccare al gancio del guinzaglio (freccia rossa), può impigliarsi dapertutto se non è attaccato al guinzaglio effettivo, e anche finire in bocca al furetto, col pericolo che l'anellino si incastri nei canini, con enorme paura del furetto e impossibilità di toglierselo da solo.
Attenzione che loro camminando si strusciano, per cui state sempre all'erta che si impiglino da qualche parte.
Come per la pettorina ad H, mai lasciare il furetto "vestito" da solo! Neanche nel trasportino!
Ricordate che bisogna sempre intervenire tempestivamente in caso di pericolo! Meglio togliere le pettorine e lasciare i furetti nei trasportini, se avete altro da fare. (per esempio guidare)